Voli Milano Catania

Visto per viaggiare in Australia

 10 luglio 2016
  |  
 Categoria: Viaggi
  |  
 Scritto da: admin

I dati dell'emigrazione Italiana in Australia sono impressionanti: quasi 50 mila italiani partono ogni anno verso questo paese dell'Oceania, per i più disparati motivi.


Alcuni vanno semplicemente a visitarla, altri frequentano un corso di inglese e altri ancora che vi ci vogliono proprio trasferirsi. Se bisogna guardare agli intenti serve però andare ad osservare che tipo di visto gli Italiani scelgono di richiedere per entrare in Australia. Come in tutti i paesi, il governo australiano ha adottato diversi tipi di visto per ogni necessità.


Holiday Visa

Come dice il nome, è il visto turistico. Chi voglia semplicemente visitare l'Australia può richiederlo online ma ha la limitazione di non poter stringere rapporti di lavoro. Si possono invece seguire brevi corsi all'interno del visto. Student Visa.


Questo secondo step è uno dei visti più richiesti: anche chi ha superato i 31 anni può richiederlo ed è molto usato perché permette anche di lavorare part-time durante il corso scelto. Di solito i corsi che vengono seguiti tramite lo student visa sono di inglese, perché la perfetta conoscenza di questa lingua è essenziale per trovare impiego in Australia o semplicemente stringere contatti tattici. Lo student visa ha la stessa durata del corso più uno o due mesi. Attenzione però: oltre al corso c'è anche il costo del visto, che è di 560 dollari australiani.


WHS

Il working holiday visa è in assoluto il visto più richiesto dagli Italiani perché è valido fino a 12 mesi ed è rivolto ai più giovani, dato che può essere richiesto fino al 31esimo anno d'età. Il permesso di lavoro è ovviamente full time e si ha un permesso di studio di ben diciassette settimane. Il whs può essere ampliato di un altro anno se si ha prestato lavoro in una zona rurale per almeno ottantotto giorni.


Sponsor visa

Uno dei visti di "fascia alta" che è riservato a chi ha un datore di lavoro che garantisce per lui. In pratica per ottenere questo tipo di visto bisogna avere un rapporto di lavoro in atto, che fungerà da garanzia per lo sponsor visa. Per i più fortunati e una naturale evoluzione del WHS.


Skilled Visa

Uno dei visti più ambiti, è il visto per lavorare in Australia solo per quelle categorie di professionisti che rientrano nella SOL List, cioè quella lista stilata dal governo Australiano con le professioni "ben volute" nel paese, cioè quelle di cui c'è bisogno in quel momento. Se avete la fortuna di rientrare in una di queste categorie, la skilled visa è molto vicina. potete trovare sul sito di uno dei principali infopoint di Melbourne. Queste e molte altre informazioni sul visto per l'Australia: www.justaustralia.it/it/progetta/visto-australia.html



Barra strumenti
© 2012-2017 - VoliMilanoCatania24.it - Diritti riservati